titolo_news

Laddove la morte del paziente sia tecnicamente riconducibile a più fattori dotati di pari efficacia eziologica, tra cui figuri anche la condotta negligente del sanitario, e non sia possibile stabilire quale di essi abbia effettivamente provocato l’evento, la situazione di

La c.d. “Riforma Forense” ha statuito (art. 13, comma 4 L.274/2013) di limitare il contenuto delle pattuizioni tra avvocato e cliente, vietando i patti con i quali l’avvocato percepisca come compenso in tutto o in parte una quota del bene

La recente costituzione di un accordo di partnership con lo studio statunitense Finizio & Finizio di Ft. Lauderdale (Florida) , frutto dei quasi 15 anni di esperienza dell’Avv. Marco De Fazi nel campo del counselling (prevalentemente nel Regno Unito), consente

Come regolarsi dopo la riforma forense
La rivoluzione del sistema di determinazione del compenso spettante all’avvocato inizia con la legge n. 248 del 2006 (c.d. legge Bersani), che aveva apportato le prime sostanziali modifiche al sistema tariffario, eliminando il principio dell’inderogabilità

Page 2 of 2 12